Abilmente Roma 2017, si va a tutta maglia!

È iniziata ieri Abilmente Roma, la fiera della creatività e delle arti manuali che raccoglierà gli appassionati in un lungo fine settimana alla Fiera di Roma. Sono andata subito, il primo giorno, per curiosare con calma e fare degli acquisti tra gli stand dei filati.

In tutto gli stand sono 110 e si rivolgono a persone che coltivano tanti hobby. In questi casi, capita spesso di trovare poco di tutto, ma almeno per chi lavora a maglia c’è varietà e ci sono vari laboratori e iniziative a cui partecipare.

Abilmente Roma 2017 panoramica

 

I laboratori di maglia e il knit café ad Abilmente

Considerando che non è una fiera specialistica, di laboratori di maglia ce ne sono più che a sufficienza. Andando sul sito roma.abilmente.org potrete scegliere tra quelli offerti dagli organizzatori e quelli offerti dagli espositori. Per dare solo un idea, ci si può iscrivere al corso di Magliomini per realizzare un berretto multicolore in punto brioche oppure a quello di Emma Fassio per creare uno scaldacollo a trecce, o imparare a lavorare con i ferri circolari (oppure imparare meglio per chi è agli inizi), oppure come filare la lana e tingere con colori alimentari. Tutti i laboratori di maglia hanno luogo alla fine del padiglione, nella parte centrale, ed è un bene perché ci sono più spazio e più calma. Al Colorado Knit Café ci si può rilassare con i ferri e l’uncinetto in mano insieme alle associate de “Sul filo dell’arte”, dove ho conosciuto la proprietaria di Uab Style (un negozio online dal quale mi rifornisco ogni tanto) che ha con sé alcune coloratissime Zauberball di Schoppel Wolle e dei filati Mez Cucirini.

Abilmente Roma 2017 Colorado Knit Café

 

Le novità tra gli espositori di filati ad Abilmente

In questa edizione abbastanza ricca di laboratori, si trovano anche degli espositori “nuovi”, interessanti, che propongono filati di produzione o tintura artigianale, con il recupero di antiche tradizioni dei nostri territori. Lana d’Abruzzo produce filati di lana grezza di vario spessore, sia in quattro tonalità naturali (mescolando lana di pecore dal manto di colore più scuro e dal colore più chiaro), sia alcune tonalità “artificiali” da tintura. A proposito di tintura, quasi davanti a Lana d’Abruzzo troviamo lo stand dell’associazione Il lavoro impreciso, dove potrete acquistare filati di lana e di seta tinti a mano naturalmente, ascoltare ammirate le spiegazioni di come e con quali erbe vengano colorati i fili, ma anche imparare il lavoro di filatura.

Abilmente Roma 2017 Il lavoro impreciso

Per il resto ritroviamo ad Abilmente alcuni espositori già presenti all’Hobby Show Roma di due settimane fa, con gli stessi filati Mondial, Katia, Rowan, Laines du Nord e anche qualcosa di Malabrigo questa volta. Ottimo per chi ha rimandato un acquisto, oppure non è riuscito ad andare a quella fiera. Infine, ci sono anche degli stand con lana non di marca, se li usate, dove si possono acquistare filati a basso costo.

Per quanto riguarda gli accessori, nulla di nuovo e sempre poca scelta. La fanno da padrone i ferri dritti, con un paio di stand che propongono ferri circolari fissi e intercambiabili. Ovviamente trovate anche riviste di maglia.

 

I miei acquisti ad Abilmente

Un breve cenno ai miei acquisti. Questa volta non ho resistito, mi sono fermata ben due volte davanti ai gomitoli Laines du Nord presso l’espositore A spasso nel tempo di Pescara e, alla fine, ho scelto questi pregiati gomitoli di Alpalux, composti da 76% lana, 20% alpaca e 4% poliestere (il filo argentato), che ieri sera ho iniziato a lavorare facendo un campione con i ferri da 6mm. Credo che questo sia il modo migliore di chiudere un lungo pomeriggio in fiera, giocando con i nuovi giocattoli come se fosse Natale o la Befana.

Laines du Nord Alpalux

 

Conclusioni

In breve, Abilmente Roma 2017 offre decisamente un buono spazio al lavoro a maglia, con numerose iniziative e laboratori, organizzati grazie anche agli sponsor (Clover, Mez Cucirini, Rowan, Schachenmayr). Per quanto riguarda i filati, ottima la presenza di un paio di produttori artigianali, per il resto si ritrovano espositori già noti. Considerando che non è una fiera specialistica, la varietà di filati è buona per marca e prezzo, ma qualche espositore inizia ad esaurire le scorte in questo lungo autunno di fiere in tutta Italia. Il mio consiglio è, se potete, di non rimandare all’ultimo giorno la visita. Buona fiera!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *